Laboratorio creativo @Eko Park



Eko Park



green

Newsletter n. 4



Desideri ricevere la nostra newsletter? Richiedi di essere inserit* nella mailing list scrivendo a ilcolibri.monselice@gmail.com!

Carissimi/e Colibrì, soci/e e sostenitori/trici,

tutti abbiamo visto quello che sta succedendo a Gaza; il conflitto tra Israele e la Palestina è una situazione complessa sotto tutti i punti di vista per quanto riguarda il diritto di tutti i popoli a poter abitare in pace in un territorio. E’ evidente, però, che chi oggi sta pagando un prezzo altissimo alle logiche internazionali del profitto e della guerra sono i Palestinesi tanto che un appello di giuristi a livello internazionale evidenzia come si possa parlare di "crimini di guerra" e di "terrorismo di stato" da parte israeliana.

I media presentano la vicenda come un conflitto irrisolvibile tra due parti uguali, ma non lo è. Gli attacchi degli estremisti palestinesi contro civili innocenti non sono mai giustificati e l'antisemitismo di Hamas è disgustoso. Ma questi estremisti rivendicano legittimazione dal combattere l'oppressione grottesca portata avanti da decenni da Israele. Al momento Israele occupa, colonizza, bombarda e attacca una nazione legalmente libera, riconosciuta dalle Nazioni Unite, e ne controlla l'acqua, il commercio e i confini: ha creato la prigione all’aperto più grande del mondo e poi l’ha isolata. Ora, mentre cadono le bombe, le famiglie non hanno letteralmente alcuna via di fuga.

Sono crimini di guerra che non accetteremmo da nessun’altra parte: perché accettarli in Palestina? Mezzo secolo fa Israele ed i suoi vicini arabi sono entrati in guerra e Israele ha occupato la Cisgiordania e Gaza. Spesso ai conflitti seguono delle occupazioni, ma nessuna occupazione militare dovrebbe diventare una tirannia lunga decenni che incoraggia e avvantaggia solo gli estremisti che usano il terrore per colpire i civili. E chi soffre? La maggior parte delle famiglie da entrambe le parti che vogliono solo libertà e pace.

In questa situazione così drammatica vogliamo diffondere l'appello del MINISTERO DELLA SANITA' PALESTINESE, il quale richiede con URGENZA a tutti i cittadini e alle istituzioni preposte di contribuire al sostegno economico di queste popolazioni e alla raccolta di farmaci, materiali medico- sanitari e all'invio di medici e di infermieri professionali.

La Bilancia di Este insieme alle Botteghe del mondo della bassa padovana si sono attivate con iniziative di informazione e sensibilizzazione alla cittadinanza e con questa newsletter Il Colibrì desidera invitare tutti i nostri amici e simpatizzanti a contribuire economicamente ed, eventualmente, a prendere contatto con medici e farmacisti della vostra zona – presentando la lista dei farmaci – per raccogliere il possibile.

Nell'allegato troverete la lista dei farmaci, i dati per il versamento del contributo e ulteriori dettagli logistici.

- - - - - - - - - - - - - - - - - -


Inoltriamo un appello dell'organizzazione non governativa internazionale Avaaz.org:

Per metter fine alle violenze in Medio Oriente serve un’azione non violenta: i nostri governi e le nostre aziende continuano a commerciare e investire nel conflitto, ma possiamo contribuire a farla finita spingendo le banche, i fondi pensione e le imprese più importanti a ritirare i loro investimenti dall'occupazione.

Sappiamo che può funzionare: il governo israeliano ha tremato quando 17 paesi UE hanno approvato le linee guida per sconsigliare di investire negli insediamenti illegali, e quando i cittadini olandesi sono riusciti a convincere il fondo pensionistico PGGM a ritirarsi dagli investimenti nell'occupazione, hanno scatenato una tempesta politica.

Forse non sembrerà un metodo diretto per fermare le uccisioni di questi giorni, ma la storia dimostra che far salire il costo dell’oppressione può portare alla pace. Chiediamo a 6 tra le banche, i fondi pensione e le aziende più importanti di ritirare gli investimenti da aziende e progetti che finanziano gli insediamenti illegali e l'occupazione: potrebbero farlo se tutti insieme li metteremo sotto pressione. Sarebbe un duro colpo per l'economia israeliana e potremmo mandare a monte i piani degli estremisti che sfruttano politicamente questo inferno:

Se riusciamo ad organizzare il più grande appello globale per chiedere a queste società di tirarsi fuori dal business dell'occupazione, dimostreremo che il mondo non vuole più essere complice di questo bagno di sangue. Il popolo palestinese chiede al mondo di sostenere questa soluzione, appoggiata anche dagli israeliani progressisti. Uniamoci a loro:

https://secure.avaaz.org/it/israel_palestine_this_is_how_it_ends_3b/?bVhJAab&v=43463

Ognuno di noi può fare la propria parte, come il piccolo colibrì, basta davvero poco...

Grazie!



Aggiornamenti dal Burkina Faso (V)



Aggiornamenti dal Burkina Faso (IV)



Pranzo solidale



Aggiornamenti dal Burkina Faso (III)



Aggiornamenti dal Burkina Faso (II)



Aggiornamenti dal Burkina Faso (I)





Newsletter n. 3



Desideri ricevere la nostra newsletter? Richiedi di essere 
inserit* nella mailing list scrivendo a ilcolibri.monselice@gmail.com!

Carissimi/e Colibrì, soci/e e sostenitori/trici, è con tanta felicità e con un pizzico di orgoglio che vi e ci auguriamo: BUON 10° COMPLEANNO! Eh sì, la nostra/vostra associazione festeggia in questo periodo i suoi primi 10 anni di vita!! Ricordate quando, nel lontano 2004, esattamente il giorno 27 Marzo, iniziava l’avventura della Bottega in via Cesare Battisti? Era la nostra prima esperienza di vendita, di gestione di un negozio, e per molti anche la prima esperienza di vita associativa. Eravamo tanti, entusiasti, di tante età e di tante appartenenze … nulla di più coerente con il nome “tutti i colori del mondo” che ci eravamo dati! E’ iniziata così la nostra avventura, che dopo dieci anni vale ancora la pena di vivere e raccontare! Tante sono le persone che abbiamo incontrato in questo decennale cammino, dentro le scuole, nelle piazze, in Bottega … ma il Colibrì ha spiccato il volo anche verso l’Africa, in Burkina Faso, in Madagascar, in Uganda, in Burundi! Dal piccolo nido nel centro di Monselice questo fragile ma caparbio uccellino ha raggiunto obiettivi e luoghi davvero inimmaginabili all’inizio! Il primo tentativo di volo è stato quello del passaggio dai 18m2 di via Cesare Battisti alla più visibile e spaziosa Bottega di via Roma. Il timore era di fare il passo più grande della zampina, ma avevamo troppi sogni ancora nel cassetto: i detersivi alla spina, i prodotti a base di seitan e tofu, la bibliotequa … la nuova Bottega ci ha permesso di realizzarli tutti! Il secondo piccolo tentativo di volo l’abbiamo fatto verso i luoghi in cui ha avuto origine l’umanità, partecipando prima come partner e poi da capofila a progetti di cooperazione internazionale in Africa, finanziati dalla Regione Veneto, e da ultimo il Servizio Volontario Europeo finanziato dalla Commissione Europea. Il 2014 è l’anno in cui il Colibrì compie 10 anni: oggi siamo capaci di volare, le nostre ali sono forti ed il nostro volo esperto, in grado di trasportarci verso nuovi sogni ed obiettivi. Anche quest’anno vogliamo invitare tutte le persone che ci sostengono a partecipare all’Assemblea Generale dell’Associazione “Il Colibrì – tutti i colori del mondo”. Si tratta di un appuntamento particolarmente importante in quanto è previsto il rinnovo delle cariche associative, ma soprattutto perché questo anniversario coincide con la necessità di un’ampia riflessione sulla situazione istituzionale della nostra Associazione, sulla necessità di rivedere assieme e ridiscutere i nostri obiettivi (che sono sicuramente di più e più impegnativi di quelli che ci siamo dati 10 anni fa) e conseguentemente la forma che vogliamo assumere per far fronte a questi nuovi obiettivi e, perché no, aprirci ad ulteriori scenari oggi ancora non immaginati. Vi invitiamo quindi, qualora non lo abbiate già fatto, a rinnovare la vostra iscrizione all’Associazione con la compilazione del modulo allegato ed il versamento della quota associativa, che rimane per l’anno 2014 di Euro 15.00. Si preavvisa che i soci effettivi sono invitati a partecipare all’Assemblea come da convocazione sottostante: si tratta di un appuntamento immancabile, che ci permetterà di festeggiare e di rinsaldare i nostri legami e a cui tutti coloro che lo desiderano sono invitati a partecipare. Si comunica che l’assemblea dell’Associazione per l’anno 2014 è convocata il giorno Mercoledì 30 Aprile ore 20.30 in prima convocazione ore 21.00 in seconda convocazione presso il Centro Parrocchiale di San Cosma – Monselice O.d.G. * Relazione sulle attività svolte e bilancio consuntivo 2013 (votazione) * Relazione sulle linee programmatiche e bilancio preventivo 2014 (votazione) * Relazione sulla situazione attuale dell’Associazione e sulle possibili modifiche da attuare per far fronte ai nuovi obiettivi e agli impegni che essa si è assunta o che vorrà assumere in futuro. * Rinnovo delle cariche sociali con elezione Presidente e Consiglio Direttivo * Varie ed eventuali Ricordiamo anche che "Il Colibrì" sarà presente alla festa Green Family del 1° maggio al Parco Buzzacarini di Monselice. Vi aspettiamo numerosi!!! Ci avviciniamo alla data delle prossime elezioni europee e per Monselice anche quelle amministrative: in merito a questo importante appuntamento vogliamo segnalarvi un'interessante petizione per chiedere a tutti i candidati di dimostrare concretamente, a partire dalla campagna elettorale, l’impegno per la trasparenza e la lotta alla corruzione. https://www.change.org/it/petizioni/candidati-alle-elezioni-25-maggio-2014-election-day-2014-vogliamo-candidati-trasparenti?utm_source=action_alert&utm_medium=email&utm_campaign=54999&alert_id=DuETfvnDoc_fGlgLxqKRN# In occasione della campagna elettorale per le prossime Elezioni Amministrative a Monselice abbiamo voluto consegnare ai candidati Sindaco il documento del Colibrì "La Monselice che vorremmo". Questo documento riporta le nostre richieste e proposte alla futura amministrazione comunale, nella piena disponibilità da parte nostra a collaborare per raggiungere, assieme, quelli che secondo noi sono obiettivi fondamentali per la realizzazione di un Comune Equo e Solidale. La Monselice che vorremmo è: - Un Comune che promuove il commercio equo e solidale - Un Comune a chilometri zero - Un Comune ad imballaggi ridotti - Un Comune su due ruote - Un Comune sostenibile - Un Comune sicuro - Un Comune amico di ambiente e animali - Un Comune amico delle Associazioni - Un Comune di pace UN COMUNE SENZA CONFINI Un Comune che  pensa alla differenza di genere e alla diversità come una possibilità  per una nuova e più fruttuosa convivenza civile, come lo sviluppo di un  pensiero che sappia vedere e rispettare i propri confini, ma sia in  grado di superarsi e mescolarsi con l’altro. Un Comune costruttore di  ponti per una nuova cultura di interazione tra i generi e tra i popoli  in cui ognuno possa sentirsi cittadino di Monselice e, insieme, del  mondo intero. Il tema dell’interculturalità è oggi una questione  decisiva vista la centralità dei fenomeni migratori e del confronto tra  culture in questa fase dello sviluppo della società italiana e  mondiale. E’ una questione decisiva anche nel nostro territorio. Allora  si può scegliere di essere un territorio vasto (tanti territori  diversi) come segno di uno sconfinamento cercato per rendere ancora più  ricca l’esperienza di noi stessi e del mondo. E’ necessario sviluppare  azioni positive e buone pratiche in favore delle giovani generazioni,  delle donne e degli uomini che hanno le loro radici i questo territorio  o che, perché  migranti, le stanno ponendo qui; pratiche che  facilitino la capacità di relazionarsi dando spazio all’ascolto,  perché, attraverso l’ascolto dell’altro, arriviamo a noi stessi;  pratiche che consentano di accettare e attraversare – standoci con  pazienza – lo smarrimento, la mancanza, la difficoltà a capire per  cercare insieme lo spazio della libertà responsabile e  della dignità  di ciascuno. Pratiche che costituiscano concrete possibilità di promozione della sicurezza con gli strumenti non delle inferriate o  delle ronde che creano muri, ma con quelli del potenziamento degli  spazi di aggregazione e confronto in ogni quartiere, del sostegno e  della promozione della vita associativa perché l’agire cooperativo è la  garanzia di una sicurezza a misura d’uomo fondata sul rispetto dell’ altro, sull’aiuto e il sostegno reciproco; promozione  della lotta alla discriminazione sia essa legata al genere, all’età,  alla provenienza sociale o culturale perché ciascuno possa trovare  adeguati spazi di ascolto e di sostegno per la piena realizzazione del  proprio progetto di vita. Auspichiamo che la nuova Amministrazione comunale sappia indirizzare le proprie politiche in questo senso. Da parte nostra continueremo a valutare con questo metro le politiche comunali passate, presenti e future. Per chi desiderasse approfondire gli argomenti contenuti nel documento, vi segnaliamo un'interessante bibliografia: * “Bananeros. Viaggio nelle piantagioni di banane tra sfruttamento e libertà” Edizioni Altreconomia. * “Casco bene!” a cura di Simonetta Lorigliola e Diego Marani; Editore: Ctm altromercato. * “Acqua con giustizia e sobrietà” di Francesco Gesualdi; Editrice Missionaria Italiana (EMI). * “Caro Sindaco new global. I nuovi stili di vita nella politica locale” di Boschini Marco; Ed. EMI. * “Comuni virtuosi. Nuovi stili di vita nelle pubbliche amministrazioni” di Boschini Marco; Ed. EMI. * “Elogio dello -SPR+ECO. Formule per una società sufficiente” di Segrè Andrea; Ed. EMI. * “Guida al risparmio responsabile. Informazioni sul comportamento delle banche per scelte consapevoli” del Centro Nuovo Modello di Sviluppo; Ed. EMI. * “Guida al software libero” di Bosio Roberto; Ed. EMI (2005). * “Saharawi… Viaggio attraverso una nazione” di Alemanno Stefano - Chiostrini Rodolfo; Ed. EMI (2006). * “Nostra Eccellenza” di Cirri e Solibello; Ed. Chiarelettere. Web-ografia Trasporti gratis http://iltgchevorrei.ilcannocchiale.it/post/1885778.html http://www.ecodallecitta.it/notizie.php?id=7119 ESCO http://it.wikipedia.org/wiki/Energy_Service_Company http://www.escoitalia.it/ CARTA RICICLATA http://www.centroconsumatori.it/39v197d205.html http://www.acquistiverdi.it/ COMUNI VIRTUOSI http://www.comunivirtuosi.org http://www.decrescitafelice.it/


Vuoi collaborare con noi?

Iscriviti alla nostra associazione e potrai aiutarci sia in Bottega che nelle iniziative culturali. Scrivici!
ilcolibri.monselice@gmail.com

Segui Il Colibrì

fb rss
Sito realizzato con Drupal. Powered by Valentino Giorgio Rettore
fs